La qualita' non e' un caso

Ultime News

Ultimi lavori

Inseriti nella pagina contenente il portfolio dei progetti gli ultimi lavori di comunicazione eseguiti. Si tratta di volantini locandine per concorsi, convegni e manifestazioni cinofile nazionali.

Approfondimento: L'Earned Value

L’Earned Value è una tecnica di analisi delle performance di un progetto che si basa su due variabili fondamentali:
    - Tempi
    - Costi
e che permette di visualizzare in maniera rapida gli scostamenti rispetto a quanto schedulato e messo a budget.

Approfondimento: I Diagrammi di flusso

Cliccando sul seguente link potrete leggere un approfondimento riguardo l'ultilità della rappresentazione dei processi attraverso semplici e comprensibili Flow Chart.

Portfolio

Inserita pagina contenente il portfolio dei progetti finora eseguiti.

Approdondimento: Qualità Sociale

Il concetto di Qualità che conosciamo si declina in vari modi:

- la garanzia indiretta della qualità, arttraverso la certificazione dei sistemi di gestione in base a normative internazionali

- la garanzia diretta della qualità, attraverso in controllo qualità, la certificazione di prodotto in base a normative tecniche

Entrambi i sistemi di garanzia sono prettamente legati a ragioni economiche, quali la soddisfazione dei bisogni e delle aspettative del cliente, e fanno spesso parte dei rapporti commerciali.

Con l’ultima revisione della ISO 9001 si è voluto andare oltre il concetto di Qualità economica, verso la soddisfazione di bisogni più ampi, includendo anche tutte le parti interessate (stakeholders), e raggiungendo il principio di Qualità etico-sociale.

Un altro aspetto che sta prendendo piede negli ultimi anni è il concetto di “Responsabilità sociale d’impresa”. Si coniugano in essa varie forme di qualità, aventi come comune denominatore aspetti sociali, quali l’ambiente, il lavoro, della sicurezza. Nel Libro Verde della Commissione Europea, edito nel 2001, la responsabilità sociale è definita come: "L'integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali e ambientali delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei rapporti con le parti interessate". Essa va oltre il rispetto delle prescrizioni di legge e individua pratiche e comportamenti che un’impresa adotta su base volontaria, nella convinzione di ottenere dei risultati che possano arrecare benefici e vantaggi a se stessa e al contesto in cui opera.

Particolare attenzione viene prestata ai rapporti con i propri portatori d’interesse (stakeholder): collaboratori, fornitori, clienti, partner, comunità e istituzioni locali, realizzando nei loro confronti azioni concrete. La responsabilità sociale presuppone anche la correttezza della gestione degli aspetti finanziari, attraverso la correttezza e la trasparenza nei rapporti con gli stakeholders.

La Responsabilità Sociale raccoglie perciò in sè non solo la rispondenza alle normative cogenti, ma anche l’adozione degli stardard di sistema i cui requisiti non saranno gestiti separatamente ma in maniera integrata.

Approfondimento: Quale Qualità

L’economia e il management, fino a pochi anni fa argomenti di nicchia, stanno diventando d’attualità, e conquistano quotidianamente le prime pagine dei giornali. All’andamento dell’Impresa non sono più legati solo fattori finanziari e di profitto, ma si sono acquisite valenze collettive, di responsabilità e coesione sociale. Le aziende italiane oggi rispondono come possono: c’è chi sceglie la riduzione dei costi a discapito di tutto, c’è chi cerca di ottimizzare e migliorare, chi punta all’eccellenza, magari creandosi una nicchia innovativa.
Chi si occupa di Sistemi di Gestione non può non cogliere l’affinità del momento attuale con quanto già successo, ciclicamente, in passato. Ed è da qui che dovrebbe nascere il confronto e la spinta al miglioramento.

Come nasce la Qualità
Tutti sappiamo, avendolo studiato sui libri di scuola, com’è finita la Seconda Guerra Mondiale e le ripercussioni sugli assetti geopolitici che ne sono conseguite. Il Giappone, profondamente ferito dal Conflitto, ha cercato un sistema per uscire dalla crisi nazionale arrivando, alla fine degli anni Cinquanta, a sviluppare filosofie di management quali la “Qualità Totale”. I produttori nipponici erano partiti da Deming e Juran, ottenendo una loro strategia competitiva, ed erano pronti alla conquista del mercato globale, principalmente nel settore automobilistico ed elettronico.

L’industria statunitense cercò di limitare la conquista di quote di mercato da parte dei giapponesi puntando principalmente sulla riduzone dei costi, a discapito della qualità, e sulla limitazione delle importazioni. Nel tempo il delta qualitativo fra l’offerta giapponese e quella americana si fece sempre più evidente. Il mercato d’altro canto stava andando nella direzione opposta premiando i prodotti di qualità indipendentemente dal costo, e questo comportò una profonda crisi negli anni Settanta, e la conseguente perdita di numerosi posti di lavoro.

Di fronte ad una crisi di tale portata, l’imprenditoria americana colse l’importanza di un approccio volto alla qualità, inteso non solo limitatamente al prodotto, ma a tutto il sistema organizzativo. Da qui naque il TQM, Total Quality Management e sul finire degli anno Ottanta la serie di norme ISO 9000. Naque quindi il concetto di Qualità occidentale che tuttora conosciamo ed utilizziamo.

I parallelismi con la situazione attuale, italiana o mondiale, sono lampanti. L’economia nascente del Far East, nel mercato globalizzato, è ia prima e più temibile “avversaria”. Oggi come allora però la sfida solo sul prezzo e sulla protezione dei mercati interni non può essere quella vincente. L’innovazione, la qualità e la competenza sono quegli aspetti che hanno fatto il Made in Italy quello che è, e che è riconosciuto come sinomino di qualità universalmente.

Fare qualità oggi
La Qualità ai giorni nostri si declina in molti modi: il semplice controllo qualità in produzione, i sistemi di gestione e miglioramento, i sistemi certificati secondo l’ISO 9000, l’adozione dei modelli di Eccellenza.
Oltre che nell’ambito della Qualità, gli odierni sistemi di gestione si sono aperti ad altri settori, come l’ambientale, la sicurezza, la responsabilità sociale, la responsabilità d’impresa, che hanno in comune il medesimo approccio, tanto da divenire talvolta un unico Sistema Integrato.
L’Italia a livello mondiale ha recepito la filosofia dei Sistemi di Gestione con grande interesse, tanto da essere, a livello europeo, la nazione con più certificazioni ISO 9000. Altri approcci alla qualità, soprattutto volti all’eccellenza, hanno avuto diffusione e popolarità altalenanti, probabilmente perchè se potevano sembrare strumenti interessanti e completi, la loro applicabilità richiedeva un impegno più complesso e i risultati ottenuti derivavano da applicazioni a lungo termine, non avevano quindi l’immediatezza di un sistema ISO 9000 adottato exnovo.

Le nuove revisioni della norma ISO 9000 hanno voluto contemplare parte dei concetti chiave dei modelli per l’eccellenza (come il EFQM), quali il percorso verso il successo duraturo e sostenibile nel tempo, la valutazione del contesto e dei rischi ad esso connesso, lo sforzo verso la soddisfazione non più soltanto del cliente, ma di tutte le parti interessate che interagiscono con l’organizzazione (società clienti, fornitori, dipendenti, ambiente, ecc.).

Qualità-online

Nasce Qualità-online, il primo portale web al servizio della Qualità.

Archive

Previous Years

 

Iscriviti alle nostre news. Clicca qui:

FeedRss

01

Analisi delSistema

Qualità-online propone un metodo innovativo per i Sistemi di Gestione.
02

GestioneDocumenti

Qualità-online affianca le aziende nella stesura dei documenti di Sistema.
03

BestPractices

Qualità-online offre strumenti volti al miglioramento continuo.